meglio della buona mierda oggi che del fertilizzante di merda ( anche se bio ) domani

c'è ancora qualche posto se riuscite non perdete l'occasione ! occasione assolutamente unica per vedere in azione il protagonista di questa nuova visione del mondo contadino

c’è ancora qualche posto
se riuscite non perdete l’occasione !
occasione assolutamente unica per vedere in azione il protagonista di questa nuova visione del mondo contadino

la mierda no es un santo, pero donde cae hace milagros

Image

parafrasando Faber , transitando Fukuoka si arriva a Jairo Restrepo Rivera

il tema non cambia:

che strumenti abbiamo per credere di poter respirare ogni tanto un pò di libertà,e per poter  almeno un pò assaporare la sensazione di vita e bellezza autentica ?

la “merda” sicuramente può fare la sua parte….

letame appunto insieme con acqua,cenere,carbone,polvere di roccia,siero di latte, lievito sono gli elementi fondamentali su cui si basa l’autopreparazione di preparati fermentati che servono a rivitalizzare la terra ,cosi spremuta dalle varie industrializzazioni , a volte anche virtuose, e a ridare alle comunità locali e ai singoli il potere di riavere un rapporto diretto con le proprie necessità alimentari, e provare a rendere i mondi in cui viviamo più belli e ospitali.

e allora si parla di geodiversità invece che semplicemente di biodiversità perchè la vita

sta sotto.

partiamo da qui per raccontare chi è Jairo Rivera e Mas Humus, e per annunciarvi che anche se dormienti ,sotto la neve , stiamo programmando la primavera e l’estate a casa di tano;

e che probabilmente riusciremo a portare un personaggio e un gruppo, riferimento del movimento  permaculturale mondiale in questo momento!

arriveranno da noi a fine maggio , resterà probabilmente 3 giorni, un fine settimana lungo

SARA’ UN OCCASIONE IMPORTANTE che vi consiglio di non perdere per aprirvi nuove visioni

di libertà legate alla nostra amata terra svincolate da concezioni e teorie ideologiche o commerciali attraverso la pratica per portarsi a casa le tecniche  sperimentate e diffuse in tutto il mondo da Mas Humus.

saranno 3 giorni intensi in cui si toccherà pesantemente cosa è l’agricoltura organica

arrivano dal messico e stiamo cercando di tenere più bassi possibili i costi per dare possibilità a più persone di poterne fruire.

per chi ne avrà bisogno è possibile anche la residenza durante il corso a costi molto bassi.

più siamo più i costi si dividono e quindi riducono!!!

Vi allego un minimo di presentazione di quel che stiamo parlando:

“L’agricoltura organica non ha ne tempo ne spazio. L’agricoltura organica offre
al mondo rurale la possibilità di ri-esistere, dimostra che esiste il potenziale per il
cambiamento ”

Jairo Restrepo Rivera

Agricoltura organica vuol dire impegnarsi nel compito di dissotterrare e salvare
l’antico paradigma (ancora valido) delle società agricole, praticato da lungo tempo e
che assicurato la sicurezza alimentare delle comunità, attraverso la progettazione di
autentici modelli di aziende familiari rurali in cui coniugare la sapienza e le competenze
per garantire la sostenibilità e il rispetto per la natura. Questo tipo di agricoltura è molto
di più che una rivoluzione nelle tecniche di produzione agricola. E ‘il fondamento pratico
di un movimento spirituale, una rivoluzione per cambiare il nostro modo di vivere come
esseri umani.

L’agricoltura organica, prima di essere uno strumento di trasformazione tecnologica
deve essere uno strumento di trasformazione sociale. Non basta cambiare la
tecnologia, bisogna cambiare la società in cui viviamo.

Il nostro obbiettivo è quella rendere la gente sempre più indipendente, l’unica
cosa che ci motiva è la fratellanza, il condividere tutto con tutti.

Quindi, ciò che bisogna ripensare sono le radici di una cultura organica legata allo
sviluppo sociale, allo sviluppo locale delle comunità e lo sviluppo di agricoltura non
basata su tecnologie, che sono un residuo della conoscenza, ma sul vero sapere
attinto dalle proprie sue radici, da coloro che sanno, dai quei saggi vivono nei campi
e sono chiamati contadini. Dobbiamo tornare al grembo materno, all’’origine, e avere
sempre chiaro in mente con chi iniziammo questa lotta: i più poveri, i diseredati.

L’agricoltura che oggi è veramente nelle mani dei contadini ha molti nomi: biologica,
biodinamica, naturale, alternativa, rigenerativa….
Tuttavia, queste diverse accezioni hanno tutte caratteristiche molto simili:

· Sono socialmente giuste e umane, perché si basano su unità culturali, favoriscono
l’auto-gestione e permettono il controllo sociale della tecnologia
· Promuovono e mantengono la manodopera rurale, offrendo una fonte di impiego
permanente.
· Eliminano l’uso e la dipendenza da pesticidi, fertilizzanti, fungicidi e altri veleni sintetici i
cui residui contaminano le coltivazioni, il suolo e l’acqua.
· Promuovono la salute degli agricoltori, dei consumatori e dell’ambiente naturale,
eliminando i rischi associati con l’uso di sostanze chimiche artificiali e bioaccumulabili.
· Danno importanza preponderante alla comprensione e alla gestione degli equilibri
naturali volte a mantenere piante sane, lavorando sulle cause attraverso la prevenzione
(piuttosto che sui sintomi).
· Capiscono e rispettano le leggi dell’ecologia, lavorando con la natura e non contro di
essa.
· Proteggono l’uso di risorse rinnovabili e riducono l’uso di fonti non rinnovabili.
· Considerano il suolo come un organismo vivente.
· Riducono la lisciviazione degli elementi minerali, favorendo l’aumento della materia
organica nel suolo.
· Lavorano con tecnologie appropriate, sfruttando le risorse locali razionalmente.

LA TECNOLOGIA DELL’AGRICOLTURA
ORGANICA RIGENERATIVA E IL
GRUPPO MASHUMUS

Mashumus è un’alleanza internazionale di ricercatori che cerca di migliorare la qualità
della vita nelle zone rurali.

Questi ricercatori sono impegnati a studiare, decodificare, semplificare e diffondere le
tecnologie appropriate e appropriabile contribuendo alla rapida rigenerazione dei terreni
agricoli e aumento della fertilità, con conseguente produzione sostenibile di alimenti
sani per tutti.
Formano agricoltori, contadini, tecnici, studenti e chiunque sia interessato nella cura e
valorizzazione del capitale naturale e del patrimonio biologico del pianeta, trasformando
paesaggi e sistemi di produzione alimentare in posti belli pieni di abbondanza e
salute. Attualmente, Mashumus e la sua alleanza con il gruppo australiano RegenAG,
costituiscono il gruppo più innovativo di professionisti nel mondo dell’agricoltura
rigenerativa e permacultura, che coprono una vasta gamma di scienze come la
cromatografia, la riproduzione di microrganismi, biofertillitá, coltivazione in prateria,
pascolo rigenerativo, raccolta dell’acqua con il metodo KeyLine, sistemi agroforestali,
allestimento di sistemi alimentari locali, permacultura e altro ancora.

Lavorano con le istituzioni pubbliche e private in America Latina, Europa, Stati Uniti
e Australia, tenendo conferenze e corsi di laurea, facendo consulenza efficicace,
conducendo di progetti realizzabili e ottenendo così uno dei più ambiziosi e arricchenti
trasferimenti di conoscenza che si è verificato negli ultimi tempi tra i ricercatori e gli
agricoltori.

IL RUOLO DELL’HUMUS

Umile … umano … Humus ……… condividono la stessa radice. Facendosi più umili, gli
esseri umani possono vedere la grandezza dell’Humus e possono iniziare a rigenerarlo
e quindi aumentare di carbonio nel suolo e ridurre l’inquinamento di terra, acqua e aria
con i metodi semplici dell’ Agricoltura del Carbonio (Carbon Farming).
RegenAG e Mashumus stanno dimostrando al mondo che è possibile agire in tempo
sugli innumerevoli processi catastrofici causati dall’agricoltura convenzionale basata
sulle sostanze chimiche.

Il suolo è il centro del problema, la mancanza di humus, e proprio lì è la soluzione che
favorisce la rigenerazione.

Humus, il carbonio nel suolo, è molto più che un compendio di minerali, microrganismi
e acqua. L’humus è la soluzione a molti problemi, sia umani che ambientali: la riduzione
del riscaldamento globale e le sue conseguenze immediate sui cambiamenti climatici,
l’aumento di acqua nel suolo, la ricarica delle falde freatiche, il recupero della fertilità
della terra e la conseguente produzione di alimenti sani senza il costo aggiuntivo dato
dall’acquisto di ulteriori prodotti chimici. Inoltre contribuisce ad aumentare la resistenza a parassiti e malattie e così ci aiuta a risolvere il problema di una sana alimentazione
negli animali e nell’uomo … un circolo virtuoso che, anno dopo anno, fa riaffiorare
sorgenti d’acqua esaurite, abbellisce il paesaggio e migliora la qualità della vita dei suoi
abitanti.

A mano a mano che la loro terra si arricchisce, a loro volta il contadino, la sua
famiglia, la sua comunità e il suo paese si arricchiscono.

IMPORTANTE.
La parola Máshumus è un marchio registrato di proprietà del gruppo Máshumus, e non
può essere utilizzato da persone o istituzioni per sostenere o promuovere un prodotto o
servizio in qualsiasi modo.

JAIRO RESTREPO RIVERA

Nato in Colombia e naturalizzato in Brasile. Si è laureato in Agraria all´Università
Federale di Pelotas nello stato brasiliano di Rio Grande del Sud.
Ha tre specializzazioni post-laurea: Ecologia e risorse naturali, Ingegneria della
sicurezza sul lavoro in agricoltura e Agroecologia. Inoltre ha arricchito la sua
esperienza attraverso la partecipazione a ventuno corsi internazionali di aggiornamento
e perfezionamento sull’agricoltura organica. Da venticinque anni lavora a livello
internazionale sull’agricoltura organica e sullo sviluppo rurale sostenibile pubblicando
quaranta lavori scientifici e articoli tecnici. Negli ultimi cinque anni ha scritto e pubblicato
quattordici libri sull´agricoltura biologica, sui pesticidi, sui biofertilizzanti e sulla
rimineralizzazione dei suoli.
Ha realizzato in tutto il mondo più di cinquanta conferenze sui temi dell´agricoltura
organica, della protezione ambientale, del riciclaggio e dello sviluppo rurale sostenibile.
Ha collaborato con trentasette Università e Istituti di ricerca in America Latina e nei
Caraibi, dove ha anche lavorato come consulente tecnico di governi, ministeri e
parlamenti.
Negli ultimi quattordici anni ha lavorato nei seguenti paesi come fondatore, formatore
e consulente permanente di varie ONG, fondazioni, programmi di cooperazione
internazionale realizzando anche circa quattrocento corsi: Brasile, Guatemala, Messico,
El Salvador, Honduras, Nicaragua, Costa Rica, Cuba, Panama, Colombia, Ecuador,
Perù, Bolivia, Argentina, Uruguay e Cile. In tutti questi paesi vengono pubblicati i suoi
lavori e i suoi articoli.

nuovi ospiti

un anno fa circa arrivò una ” splendida”maialina (evitate per favore stupidi giudizi morali  sulla bellezza e riferimenti alle classiche proporzioni di Fidia )

..Nina decise che il miglior omaggio alla sua , a quel tempo, migliore amica

sarebbe stato chiamare la porcellina con il suo nome ,

Benedetta la porcellina ….benedetta   .

3mesi +3settimane+3giorni il grande incontro:

l’arrivo di lino il porcellino ,

troppo giovine per dare un indirizzo riproduttivo alla propria vita

…a detta dei donatori,

“troppo giovane per quelle cose lì, dovrete aspettare almeno 3/4 mesi”

dopo circa 1 minuto il biblico epilogo

e dopo 3 mesi 3 settimane e 3 giorni …

sette frutti del peccato a testimoniare che porchi si nasce e non c’è età fisiologica che tenga

e adesso?

che ne faremo quando saranno più grandi ????? i piccoli

 

 

corso di settembre

da giovedi 15 settembre a domenica 18 organizziamo un corso teorico e pratico per imparare ad autocostruirsi una stufa , un camino e una termocucina, tutte intese come “macchine”ad alta efficienza, non solo come oggetti da vedere.
cominceremo ad imparare ad usare la bellezza per scaldarci, a non sprecare energia preziosa, a leggere una fiamma capendone la vita.
….a progettare questi oggetti con le giuste misure e proporzioni ed ad utilizzare materiali naturali come argilla calce e terracotta
Axel , il maestro fumista , è disponibile a darci ( come molto raramente avviene tra i fumisti tradizionali ) le informazioni, i calcoli per farci da soli tutto ciò.
per vedere alcune delle opere di AXEL BERBERICH potete andare al sito http://www.stufe-darte.com

il corso si svolgerà a casaditano , sarà limitato a 6 persone , costerà 250€ compreso il cibo

consigliamo di risiedere da noi o vicino perchè sarà intenso

per altre informazioni leggete il volantino :

volantino corso stufe

il forno

….e finalmente abbiamo anche il forno per cuocere il pane della nico!

DSCF8627

tecnica di costruzione tipo shangai

DSCF8629 

ma sta in piedi e fa la sua degna figura…

 

DSCF8601

…il forno!

 

 

va rivestito. coibentato, ma noi dopo averlo asciugato per 3 giorni aumentando piano piano la temperatura, abbiamo provato lo stesso a cuocerci le prime tre  pizze:

DSCF8643

nell’ordine in senso orario in alto a sinistra capperi e olive,  cipolla e in basso la margherita…

sbagliando s’impara !

sul contenitore invece abbiamo lavorato costruendo un esempio di quello che si dice  architettura spontanea

DSCF8599

abbiamo messo insieme  materiali  tra quello che avevamo a disposizione sul posto legandoli con della calce

DSCF8603

compreso dei “rulli di preghiera cimbro tibetani”

Benvenuti

Questo è il mio primo post.

Ciao

i phone 023

BarbaFamiglia

Immagine mappa